In Qatar uno stadio ecologico per la Coppa del Mondo

06 ottobre 2010
  

In Qatar uno stadio ecologico per la Coppa del Mondo
I giochi sono aperti: diverse nazioni hanno già avanzato la loro candidatura per ospitare la Coppa del Mondo di Calcio del 2018 e del 2022, ed il Qatar punta anche sulla costruzione di edifici tecnologicamente avanzati ed ecocompatibili come lo stadio del progetto di cui vi parliamo in questo articolo.

Progettato dallo studio Foster + Partners, lo stadio vanta caratteristiche tecniche davvero interessanti, ma soprattutto consumi di energia particolarmente contenuti. Grande a sufficienza da ospitare 86.000 spettatori, Il Lusail Iconic Stadium è stato progettato per le condizioni climatiche estreme della capitale Doha dello stato arabo, e sarà in grado di mantenere gli spettatori al fresco durante le caldissime giornate, al caldo quando le temperature del deserto calano improvvisamente con il calare del giorno, e sarà capace anche di generare una grande quantità di energia elettrica aggiuntiva dai moduli solari fotovoltaici montati sul tetto del posteggio coperto tutto intorno allo stadio.

Se il Qatar dovesse aggiudicarsi la Coppa del Mondo, lo stadio di Doha verrebbe utulizzato per la cerimonia di apertura e per le finali. Il tetto potrà essere completamente chiuso o aperto, e ciascuno degli 86.000 spettatori potrà godere di una perfetta visuale del gioco.

Maggiori informazioni:
Foster and Partners




comments powered by Disqus